5
(1)

Passato, Presente e Futuro di Cascina Linterno.

Cascina Linterno non è solo una delle tante cascine in stato di degrado: è un monumento storico tutelato nel marzo 1999 dal Ministero dei Beni Culturali e sopravvissuto miracolosamente alla caotica espansione urbanistica del dopoguerra insieme al suo prezioso territorio agricolo, di cui si hanno le prime notizie documentate in una pergamena, la “Carta Investiture” del 1154, conservata nella Canonica di Sant’Ambrogio. Un’antichissima tradizione la lega alla figura Francesco Petrarca. Linterno viene infatti indicata come la sua residenza estiva in campagna, una “delitiosa solitudine”, “cinta tutt’intorno da fonti piccoli e lucidi”, ove “l’aria è purissima”. L’antica Linternum quindi costituiva il rifugio del Poeta per sfuggire alla già allora caotica vita cittadina. Dal 1924 al 1941, inoltre, a Cascina Linterno venivano dai paesi vicini e da ogni zona di Milano i disperati, gli sfiduciati dei medici, la gente semplice; tutti erano accolti da Don Giuseppe Gervasini, un energico prete dalle maniere forse un poco rudi ma dal cuore d’oro. Aveva fama di guaritore; il suo nome non dice molto a chi non lo ha conosciuto, anche se la sua fama miracolistica aveva inquietato molto la Curia milanese, la gente lo conosceva di più come “El Pret de Ratanà”. Il suo ricordo, nonostante sia scomparso il 22 novembre 1941, è ancora molto vivo. L’Associazione ”Amici Cascina Linterno” si è costituita ufficialmente il 13 luglio 1995 (ma era già in attività dai primi mesi del 1994) per contrastare un progetto urbanistico che prevedeva la riconversione dell’intero complesso da agricolo a residenziale, cancellando per sempre la sua secolare vocazione storica ed agricola. Il comparto agricolo venne chiuso nel 2002 a seguito dell’allontanamento dell’agricoltore da parte dell’allora proprietà (Gruppo Cabassi). Dal 2005 al 2010, grazie ad un accordo stipulato con il Gruppo Borio Mangiarotti, subentrato ai Cabassi, la Chiesetta ed alcuni locali sono stati riassegnati, in comodato d’uso, all’Associazione Amici Cascina Linterno. Ciò ha permesso di dare nuovamente impulso all’attività sociale e culturale per la quale l’Associazione ha ricevuto, il 7 Dicembre 2003, il prestigioso Attestato di Benemerenza Civica in occasione della Cerimonia per l’assegnazione degli “Ambrogini d’Oro”. L’immobile è tutelato dal 1999 (D.M. 9/3/1999) dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano. 

Il nostro Progetto Culturale.

Nel Giugno 2010 la Cascina venne definitivamente acquisita dal Comune di Milano e nel Dicembre 2012 sottoscritto il Contratto di Collaborazione con la nostra Associazione. Ciò permise di poter nuovamente predisporre “all’interno della Linterno” le iniziative sociali e culturali. Mediamente, ogni anno, ne vengono organizzate parecchie decine, completamente autofinanziate e di buon livello qualitativo, per offrire alla Cittadinanza momenti di aggregazione, di divulgazione, di socialità e di crescita culturale. Tra le principali ricordiamo le “Domeniche in … Cascina” con Mercato Agricolo ed Artigianale, Animazioni per Bambini, Mostre, Conferenze e Visite Guidate, gli incontri sullo spirito “bucolico” del Petrarca, le conferenze sull’Agricoltura Storica, sulla Vita di Cascina e sul Sistema delle Acque (Marcite e Fontanili), su Don Giuseppe Gervasini (El Pret de Ratanà) e sulla milanesità, il Falò di Sant’Antonio, la suggestiva “Lusiroeula” (Lucciolata) nel Parco delle Cave, il Mese Mariano con il Rosario e la Processione dalla Cascina alla Parrocchia attraverso le vie del Quartiere, la Via Crucis sull’Aia, le collaborazioni con LIPU Milano, le Feste di Primavera ed Autunno, gli incontri di Poesia e Letteratura, le Uscite Fotografiche in collaborazione con l’Associazione Nazionale Domiad Photo Network, le Conferenze sull’Astronomia con l’osservazione delle Stelle Cadenti nelle notti delle Perseidi (San Lorenzo), la Preghiera dell’Angelus, il 15 di agosto, nel giorno dell’Assunta, alla quale la Chiesetta è dedicata, la Commemorazione dei Defunti delle Cascine di Sellanuova, Barocco e Linterno, PianoCity, GreenCity e BookCity, Puliamo il Mondo, la Festa di San Martino e la Santa Messa di Natale in Chiesetta, alla Vigilia, alle ore 21, per permettere la partecipazione ai più anziani. Particolare attenzione viene posta alla divulgazione delle caratteristiche ambientali e storiche non solo della Cascina ma anche del bellissimo comprensorio agricolo circostante che ancora mantiene, pressoché intatti, gli aspetti di paesaggio arcaico, tipico del Contado Milanese anteguerra con le caratteristiche stradine in terra battuta, le aree perfettamente coltivate, i manufatti settecenteschi per la regimentazione dei canali irrigui e due superstiti “quadri” di marcita, ancora funzionanti e tra le ultime nel territorio milanese. Il comprensorio di Cascina Linterno e del Parco delle Cave rispecchiano “in piccolo” le caratteristiche ambientali ed agricole del ben più vasto Parco Agricolo Sud Milano del quale fanno parte integrante con il Punto Parco “Linterno AgriCultura” ed il Piccolo “Museo della Fatica” con oggetti ed attrezzi consumati dall’uso per testimoniare, appunto, la Fatica di chi li ha utilizzati.

Expò 2015, il Distretto Agricolo e Culturale Milanese, il Progetto del Politecnico di Milano.

A seguito di accurate indagini strutturali – svolte nell’estate 2012 da un  qualificato Staff di Ricercatori del Politecnico di Milano, in stretta collaborazione con le Soprintendenze ai Beni Architettonici, l’Area Tecnica e gli Assessorati alla Cultura ed all’Agricoltura del Comune di Milano- venne redatto un articolato Progetto di Consolidamento e di Restauro Conservativo sull’intera Cascina per garantirne la fruizione in tutta sicurezza. Grazie ai lavori eseguiti, il Cortile, l’Aia, i Porticati e parte dei locali, in particolare la Chiesetta, sono  ora nuovamente usufruibili per iniziative culturali e di aggregazione. Il primo lotto d’intervento ha interessato l’Ala Nord- Est con intervento alle fondazioni, contromisure per bloccare l’umidità di risalita, realizzazione degli impianti tecnologici, ripristino rigoroso delle coperture in cotto ed il consolidamento e restauro delle pareti interne ed esterne dell’Ala più antica e della Chiesetta. Il rilancio di Cascina Linterno è contemplato nel Progetto “Per un Distretto Agricolo e Culturale Milanese”, promosso da Fondazione Cariplo nel 2010. I fondi per il restauro sono stati stanziati dalla Fondazione stessa e dal Gruppo Borio Mangiarotti, precedente proprietario. Cascina Linterno rientrava nel “Piano Cascine Milano Expò” come Progetto “Pilota” ed è stata oggetto di studi, di analisi e di ricerche approfondite nei programmi internazionali per il rilancio dell’Agricoltura Periurbana e di Prossimità. Nel novembre 2015 gran parte della struttura è stata affidata all’Azienda Agricola “Apicoltura Veca di Mauro Veca” per attività di allevamento delle api e di didattica ambientale. E’ stata inoltre riconfermata la presenza della nostra Associazione per dare continuità all’attività sociale e culturale svolta ininterrottamente dal 1994, con particolare riferimento al soggiorno Petrarchesco, la rivitalizzazione della Chiesetta, la ricostruzione del Forno del Pane, la proposta per l’apertura di una “Casa delle Fonti” con l’Archivio Storico dell’Ovest Milanese ed il definitivo ricongiungimento fisico e culturale con il suo pregiato comprensorio agricolo, già compreso nel Parco delle Cave e nel più vasto Parco Agricolo Sud Milano per la l’alta valenza agricola, storica, ambientale e paesaggistica. 

Quanto ti piace questa Pagina ?

Clic sulla quinta Stella per darci il voto più alto. 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.