10 ottobre: “Per Marcite, Fontanili, Cascine, Laghi, Boschi e Prati” (Cronaca del Quinto Evento)

10 ottobre: “Per Marcite, Fontanili, Cascine, Laghi, Boschi e Prati” (Cronaca del Quinto Evento)

Sabato 10 ottobre 2020. Visita guidata alle meraviglie botaniche del Parco delle Cave.
Una città diventa tua quando ne conosci la storia. È come chiedere a un amico di parlarti delle sue origini cosi da capirne la strada. Oggi Milano è diventata un po’ più mia in una mattinata di pura poesia. Diciotto minuti esatti da casa (abito in zona sud) per raggiungere la cascina Linterno e ritrovarmi in quella città antica che da storia raccontata d’un tratto è diventata una realtà tangibile.
Linterno è un monumento storico e culturale, una cascina del XII secolo dove nel Trecento visse il Petrarca. Risaliamo nella storia della nostra città e in quella d’Italia, entriamo in quel patrimonio che è di tutti noi, quella memoria che in fin dei conti non è altro che la nostra identità.
Alle spalle della cascina, i campi, i fontanili, le rogge, le marcite, la cultura agricola del nostro territorio. Oggi abbiamo visitato questo mondo, procedendo tra i viali e i boschi del Parco delle Cave, con cui confina la Cascina, insieme agli Amici della Cascina Linterno e un re della botanica, Gabriele Galasso, responsabile della sezione botanica del Museo di Storia Naturale di Milano.
Insieme a loro il paesaggio ha assunto un nuovo significato, compresa ogni più piccola erba, pianta, arbusto incontrata sulla strada. Abbiamo conosciuto piantine cosi forti da crescere sui sentieri di camminamento, piante velenose ed erbe dei santi, abbiamo scoperto l’intelligenza riproduttiva delle piante e i loro sistemi di sviluppo. Ogni foglia insieme a Galasso sembrava avere assunto un suo senso. Il mondo si è arricchito di nuova bellezza, e tutto questo in un normalissimo sabato mattina di mezz’ottobre a Milano, a soli 18 minuti da casa.


Paola Manfredi