26 agosto: “Ciao Sergio…”

26 agosto: “Ciao Sergio…”

.

Sergio Lazzaroni era nato nel 1934. Il prossimo 30 Ottobre avrebbe compiuto 86 anni.

Una vita intensa, positiva, costruttiva, che lascerà sicuramente una traccia indelebile nelle tantissime persone che non solo l’hanno conosciuto, ma che hanno avuto la fortuna di condividere con lui il forte impegno e l’innata passione per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio.

Abbiamo perso una grande Persona, un vero Amico. Sergio ci ha lasciati per sempre questa sera.

Da circa un anno risiedeva a Pisa, per poter essere vicino alla figlia ed agli adorati nipotini. Era ricoverato da qualche giorno a seguito del repentino aggravamento delle condizioni di salute. La Moglie Rossana ci ha comunicato che si è spento serenamente.

I funerali si svolgeranno a Pisa e, dopo la cremazione, l’urna con le ceneri verrà riportata a Milano, per un momento di preghiera, di raccoglimento e di ricordo nella Parrocchia Madonna dei Poveri e nella Chiesetta della Linterno, alla quale era molto legato.

Da Sergio abbiamo imparato tantissimo, per noi Linternini, oltre che un Grande Amico, è stato un Maestro di Vita. Sempre positivo, propositivo e riflessivo, mai sopra le righe se non in rari momenti di forte e giustificata reazione a fatti o accadimenti negativi. Dialogare con lui è sempre stato non solo piacevole, ma fortemente istruttivo. Ricordava con estrema lucidità e precisione tutti i fatti accaduti negli anni della guerra, dei bombardamenti, della distruzione morale e materiale della sua adorata Milano e del caotico periodo della ricostruzione post bellica.

Entrò in Comune di Milano dapprima come Vigile Urbano per continuare poi la sua attività, grazie al diploma di geometra, negli uffici dell’Area Tecnica Centrale. Dalla metà degli anni ’70 si trasferì nell’Ufficio Tecnico della Zona 18, ora Municipio 7, per seguire non solo le pratiche edilizie e di manutenzione, ma anche i lavori delle varie Commissioni Istruttorie Consiliari. Gran parte delle decisioni strategiche sul Territorio della nostra Zona vennero quindi prese anche grazie alla sua esperienza e conoscenza delle problematiche in discussione.

Terminata l’attività lavorativa, scelse la nostra Associazione per continuare l’impegno a favore della salvaguardia non solo della Linterno, ma anche del Parco delle Cave e delle altre Cascine del Territorio ricoprendo, per tanti anni, il ruolo di Consigliere, di Vicepresidente ed infine di Presidente Onorario.

Con lui abbiamo raggiunto importanti traguardi e lavorato benissimo. Davvero una Grande Persona.

Ci mancherà tanto.

Gli Amici della Linterno