3 settembre: “Ciao Ezio…”

Ed anche l’Ezio Soffientini non è più tra noi. E’ mancato ieri pomeriggio, dopo lunga malattia. Figura storica del Mondo della Cultura Meneghina. Prima Pompiere e poi Vigile Urbano, aveva 88 anni, gran parte dei quali spesi per la salvaguardia e la divulgazione del dialetto milanese grazie, in particolare, ad una splendida pronuncia milanese ed a trasmissioni di grande successo di Radio Meneghina, con la quale ha collaborato per più di trent’anni. Mitico il suo “TGP – Tra Gnac e Petacc”, programma settimanale satirico e di informazione, che andava in onda ogni il sabato alle 12 e 30, immancabile appuntamento con la canzone, aneddoti, battute sferzanti, cabaret, storia e personaggi di Milano.
“Ona persona la pò morì do volt” – disse un giorno in trasmissione – “Quando esala l’ultimo respiro e quand anche l’ultim di so amis el se desmentega de lu”. No Ezio, difficilmente dimenticheremo la tua innata bravura, la simpatia, la giovialità ed i deliziosi momenti che ci hai donato in tanti appuntamenti meneghini in Cascina Linterno.
Grazie di tutto.
Con immensa gratitudine e riconoscenza.
I to Amis della Linterna

G.B. – Associazione Amici Cascina Linterno
Speciale 25 anni – 1994-2019