Sabato 4 maggio 2019 – a cura del Gruppo “Poesia sull’Aia di Cascina Linterno”

Perché la poesia dialettale? Perché il dialetto è più incisivo, immediato e a volte perfino tagliente, perché è la lingua dei nostri genitori e nonni; la prima che fino a qualche decennio fa si imparava in casa parlando con i propri familiari.  Il dialetto scaturisce direttamente dal profondo dell’animo umano ed è stato il filo conduttore che ha accompagnato la vita dell’uomo in tutte le sue manifestazioni: lavorative, sociali e religiose. Esso affonda le sue radici nelle antiche tradizioni e nella storia della nostra gente. Per molte persone nate nel secondo dopo-guerra il dialetto rappresenterà per sempre l’incanto d’una infanzia spensierata e vissuta nella cornice di una modesta ma sana vita familiare che tanti valori ci ha trasmesso.

con la partecipazione di Tullio Barbato ed il coordinamento di Giuseppe Leccardi e l’adesione di numerosi Poeti.

Chiesetta di Cascina Linterno – Via F.lli Zoia, 194 – Parco delle Cave – Milano
Autobus 49 da MM1 “Inganni”, 78 e 63 da MM1 “Bisceglie” e 67 da MM1 “Bande Nere”

Scarica Allegato