13 gennaio: “Festa con Falò per Sant’Antonio”

La ricorrenza per la Festività di Sant’Antonio, quest’anno nella nostra Cascina, ha inizio alle ore 16,00 del 13 gennaio: in Chiesetta si esibisce il Coro dei Cantori Ambrosiani… ed è subito emozione!

Sono da poco passate le 16,30, quando sull’aia della Linterno si affacciano Raffaele Nobile e il suo violino, le nostre Ragazze, già da tempo, stanno offrendo bevande calde e la gente sembra gradire… poco più tardi Gianni Bianchi annuncia l’arrivo di alcuni rappresentanti delle Istituzioni. .

Rosario Pantaleo (Consigliere Comunale a Milano), Marco Bestetti (Presidente del Municipio 7) e Antonio Salinari (Assessore allo Sport, Cultura, Politiche Sociali, Verde e Arredo Urbano del Municipio 7) portano un breve saluto alla Cittadinanza prima che Padre Silvano Fracasso, nostra Guida Spirituale e Parroco della Comunità della “Madonna dei Poveri” celebri la benedizione degli animali. .

La nostra Cascina continua ad assorbire l’arrivo di tanta gente e verso le 17,30, quando incominciamo a sportarci verso il “Prato del Falò”, l’aia della Linterno è davvero stracolma. .

Vestito con un saio cucito dalla nostra Enrica Bianchi quest’anno c’è anche un Sant’Antonio (Roberto Moiraghi) in carne ed ossa. .

La colonna di uomini, donne e bambini si sposta lentamente, in fondo, Sant’Antonio con una grossa Capra bianca è seguito dal carro con il Labaro e dai Cantori Ambrosiani.

Giunti al “Prato del Falò”, Angelo Bianchi offre un po’ di Storia e di Leggenda alle menti umane, prima che quattro bambini accompagnati da altrettanti genitori diano fuoco alla catasta di legna…

C’è davvero tanta gente qui stasera e lo spettacolo entra nello spettacolo quando si incomincia a ballare intorno al fuoco.

Poi, Sant’Antonio prende in braccio una bimba, la bimba gli strappa la barba e la getta nel fuoco. E’ questo il segnale più atteso della serata, il Vigile del Fuoco Claudio Vanzù incomincia a lanciare verso il cielo le braci ardenti formando una spettacolare, luminosa, incandescente barba di Sant’Antonio.

La festa si conclude qui, la cronaca aggiunge due parole per ringraziare l’Associazione Nazionale Polizia di Stato che ha garantito il servizio d’ordine e la Croce Verde Baggio che ha prestato assistenza medica.

PaZa per Ufficio Stampa – Associazione Amici Cascina Linterno
Speciale 25 anni – 1994-2019

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.