La coltivazione sperimentale del Grano Saraceno al Prato “Erbadigh” del Parco delle Cave, è giunta alla maturazione.
Per raccogliere i preziosi semi dovremo però prima separare le piantine dall’erba particolarmente rigogliosa.
Abbiamo quindi bisogno di manodopera allegra e volonterosa per reinterpretare, nel migliore dei modi, alcune “buone
pratiche agricole” andate ormai perse.
Chiaramente non mancherà una fetta di salame e un buon bicchiere di vino al termine dei lavori.
La “mietitura” verrà eseguita manualmente e nel modo più delicato possibile per evitare il distacco accidentale dei semi.
Le piantine, ordinate in piccoli covoni, verranno fatte essiccare per una settimana in luogo riparato e protetto per la
successiva “battitura” con selezione dei semi migliori da destinare alla semina in Valcamonica ed in Valtellina.

Locandina_mietitura e battitura grano saraceno_280615 e 050715

Locandina_mietitura e battitura grano saraceno_2015